fbpx

Maison Jansen Tavolo Ovale Modello Royale, 1950

Tavolo da pranzo di forma ovale modello Royale della Maison Jansen Francia 1950

Tavolo ovale con piano color nero laccato. Ha piano di allungo centrale amovibile sempre  in lacca nera. La particolarità del tavolo  Royale  è la sua versabilitá. All’occorrenza la struttura portante in metallo si può chiudere a soffietto  e le due mezzelune del piano   scendono verso il basso.

Jansen disegnó e progettó questo tavolo per rispondere alle esigenze dell’attrice francese Jacqueline Delubac (1907-1997)  che non amava i tavoli da pranzo.

Il piano poggia sul otto gambe in metallo color canna di fucile che finiscono con delle rotelle in bronzo e ottone. Dettagli in bronzo dorato  e ottone dorato sulle gambe e nel raccordo centrale.

Questo tavolo è uno dei pezzi iconici della Maison Jansen.

È stato realizzato in un centinaio di copie.

Un tavolo dello stesso modello che presentiamo è illustrato in situ nella sala da pranzo parigina di Suzy e Pierre Delbée, direttore della Maison Jansen in J.Archer-Abbott “Jansen”, Arcanthus Press, New York, 2006 pp. 182-183

Maison Jansen

La  JANSEN è stata fondata a Parigi nel 1880 dall’olandese Jean-Henry JANSEN. La sede era in rue Royale, in un palazzo costruito dall’architetto Louis Le Tellier con i disegni della facciata di GABRIEL, per il duca François Fréderic de La Rochefoucauld.  Inizialmente vendeva antiquariato ma poi divenne emblema di lusso a livello internazionale.

Nel 1889 partecipa all’Esposizione Universale di Parigi ottenendo una reputazione di fama mondiale.

Henry JANSEN è stato il primo ad usare il termine “decoratore”. La sua visione ha rivoluzionato gli interni degli appartamenti inventando questa professione di interior designer, una transizione imposta dall’avvento dell’industria che ha preso il posto dei maestri ebanisti del Faubourg Saint Antoine e dei fornitori del MobilierNational.

Il termine “decorazione globale” è stato usato per la prima volta per la Ditta JANSEN.

Henry JANSEN crea la scuola CAMONDO, ancora oggi in funzione, mescolando teoria e pratica nei suoi laboratori da cui emergeranno i grandi decoratori che ancora oggi ricordiamo.Negli anni ’30 lavorano per l’atelier Jansen di Parigi, Pierre Delbée, Carlos Ortiz Cabrera, Francis Chaillou, Serge Robin, Henri Samuel, Claude Mandron et Arthur Kouwenhoven.                                                                                                        

Nel frattempo la Maison JANSEN stava diffondendo il suo marchio in tutto il mondo. PERSEPOLIS

Nell’ottobre del 1971, lo Scià di Persia Mohammad Reza Pahlavi  e sua moglie Farah Diba devono accogliere 70 imperatori, re, regine e capi di stato  per la commemorazione del 2500° anniversario dell’Impero persiano. La Maison Jansen di Parigi viene chiamata per realizzare questodifficile e ambizioso progetto. Creare la Cittá Tendata ( Golden City) trasformando 50 tende montate in pieno deserto in suite reali, offrendo tradizione, lusso e modernità  (elettricità, acqua, bagno, camere da letto, soggiorni) per ognuno di loro.

Più di 100 semirimorchi  partono da Parigi per arrivare a Teheran, accompagnati dai migliori artigiani francesi, impiegati in tutti i mestieri dalle officine JANSEN.

Lavorano in  condizioni estreme fino all’inaugurazione dei festeggiamenti.

Questo avvenimento seguito a livello mondiale diventa il punto di orgoglio della Maison Jansen, grazie al quale si rafforzerà la sua reputazione a  livello internazionale e il savoir-faire del Made in France. L’elenco  dei clienti internazionali che hanno scelto Maison JANSEN è lungo. Tra i nomi importanti, i reali inglesi, Guglielmo III d’Olanda, Alfonso XII di Spagna, il Duca e la Duchessa di Windsor, i Rockefeller, Elsie de Wolfe, Coco Chanel, i reali del Belgio eAlfonso XII di Spagna,  la famiglia KENNEDY, tra i vari progetti la celebre Stanza Rossa alla Casa Bianca disegnata da Paul Manno. Il Palazzo CARTHAGE per il Presidente BOURGUIBA, la famiglia ROTHSCHILD,  Aristotele ONASIS, la famiglia DASSAULT e molti altri.

Origine: Francia, Parigi

Periodo:1950

Materiale: legno, metallo, ottone, bronzo

Stato: il piano del tavolo è stato restaurato da un professionista ma sono presenti ancora dei piccoli graffi. Le gambe presentano della mancanza di laccatura e alcune rotelle hanno dei segni di ammaccature. Difetti dovuti all’uso e al tempo.

Dimensioni (cm)

  • altezza 74
  • larghezza 140 chiuso, 200 aperto
  • profondità 100
Descrizione

Tavolo da pranzo di forma ovale di color nero laccato Modello Royale della Maison Jansen Francia 1950